Perché questo sito 
Mi sembra quasi un sogno. Dopo diversi giorni che lavoro veramente tanto (cosa che di per sé dovrebbe essere parecchio insolita per un cultore di Paperino-Paperinik...), ho qualche minuto per partire con questo fantastico sito. 
Insomma in realtà è qualche mese che giorno dopo giorno mi dico: eh sì, domenica cominciamo, insomma ci mettiamo lì e partiamo (e notate il plurale maestatis). Ma ogni idea ha bisogno di tempo per crescere. E in realtà sono solo due giorni (ieri ed oggi) che ho veramente in testa come sarà questo sito Web. 
Forse ho... 
 
Forse cosa? Boh, non lo saprai mai. Mi hanno chiamato al telefono e tutto il discorso che avevo in mente è andato. Non avresti mai creduto che il solito cellulare rompiscatole avrebbe avvelenato anche la tua pagina Internet preferita...? Beh difatti questa non è la tua pagina preferita! (voce stentorea) “Questa è la pagina preferita da milioni di Italiani...” (musichetta)... 
Ah sì, ci sono. Dicevo che forse ho capito “il blocco dello scrittore”. Però io ho avuto un blocco alla rovescia... Avevo insomma troppe cose da scrivere, troppe idee in testa (anche per cose che non riguardano assolutamente questo sito, ma insomma che vuoi, quando le idee arrivano, non sono mai sole: com’è noto ad ogni creativo, sono animali selvaggi, vivono allo stato brado, e preferiscono migrare in gruppo... sì va bene ho capito, taglio!) ed ho dovuto aspettare un po’ per calmarmi. 
 
Tempo fa ho conosciuto un direttore di banca. Uno di quelli veri, voglio dire. Insomma, per capirci meglio, ha diretto per trent’anni una banca che è stata fondata da suo padre. Una delle prime cose che ha imparato da suo padre una volta preso il suo posto come direttore, è stato di non rilasciare ai giornali dichiarazioni sulle sue idee, sulla politica, insomma opinioni che data la sua carica avrebbero potuto essere prese come posizioni della banca. 
Ecco per fortuna io non sono un importante direttore di banca (eh eh... chissà da piccolo forse non avrei mai pensato che un giorno sarei arrivato a scrivere questa frase :-) ). Però, a dire la verità, già solo come imprenditore il fatto che io abbia deciso di creare un sito come questo non è proprio “politicamente corretto”. Molti imprenditori ritengono che le cose che scrivo (o meglio scriverò, se prima non mi cade qualche fulmine sulla testa) nelle pagine “parliamo di cose serie”, sarebbe proprio meglio  che la gente non le conoscesse, o perlomeno fosse indotta a pensarci il meno possibile. Particolarmente i giovani. 
Beh, se credi leggile lo stesso. Io non credo che l’economia andrà in malora se in giro ci saranno persone più libere e responsabili. Semplicemente sceglieranno il prodotto “fatto meglio” invece che quello “meglio venduto”... hmmm come dici? che allora qualcuno dopotutto in malora potrebbe andare? Può darsi... 
 
Comunque sia, adesso dovresti aver capito a cosa serve questo sito. A salvare il mondo...! A rendere le persone Intelligenti e Responsabili! 
 
Sì, grazie, grazie... frenate gli applausi! Lo so che è da idealisti credere che sia sufficiente un sito a rendere le persone responsabili. Pensando poi che è un sito realizzato da me, se funzionasse sarebbe veramente miracoloso. Ma a volte una sola persona può fare veramente tanto. Pensa ad Hitler per esempio... ecco forse non ho individuato proprio il caso migliore, ma almeno hai capito fino a che punto si possa essere megalomani...! 
 
Credo proprio sia impossibile salvare il mondo da soli, ma se siamo in tanti, beh, possiamo almeno provare ad agire nel nostro piccolo, e a passare parola. Ci sono tante piccole cose che possiamo fare nella vita di tutti i giorni, tante piccole gocce nel mare, ma il mare di tante piccole gocce è fatto...! 
Insomma, passare parola, informare, far conoscere, perché la conoscenza è libertà. Ecco a cosa serve il sito. Spero che possa crescere in questa direzione.  
 
Se hai dei suggerimenti, fai clic qui per l’email . Dico subito che cestinerò tutte le email più lunghe di 5 righe. Vabbe’ scherzo. Ma sii sintetico!  
L’unico modo di far conoscere questo sito è il passa parola tra amici. Se ritieni che valga la pena, per favore usa il modulo di segnalazione, inserisci un link a Paperinik.Com sul tuo sito, oppure semplicemente parlane. 
 
 
PS: Dal giorno in cui ho scritto questa pagina è passata un po' d'acqua sotto i ponti. Il sito ora sta crescendo, perché quello che era la mia idea è diventata, anzi sta diventando, sta sviluppandosi e sta crescendo nell'idea del PK.com Team... credo che ne vedremo delle belle...! Ah, dimenticavo, fai parte anche tu del PK Team... scrivimi le tue idee (clic qui)! 
PPS: Ti dico il motivo vero. Un giorno del 2000 ho acquistato il dominio paperinik.com. Non sapevo assolutamente cosa farci. Poi mi è venuta l'idea per questo sito. Perché te lo dico? Rinnovando il dominio quest'anno (2002), mi sono accorto che lo stesso giorno del 2001 mi è successa una cosa fantastica. Lo so, tu adesso ne sai quanto prima, anzi ti ho un po' confuso. Pazienza. Non si deve mica sempre dire tutto! 
 
 
 
Link veloci: 
Perché sei qui - Perché questo sito - Parliamo di cose “serie” - Italia - Mondo - Scuola - Scienza - Politica - CultUra - Salute - Noia - Sei attivo? Iniziative - Felicità - Seduzione - Donne - Soldi - Pace? - Paura - Economia - Autorità - Controllo - Ecologia - Vita e domande - Oggetti smarriti - Fanzine  - La posta di PK.com 
Segnala e diffondi Paperinik.Com - Scrivi a Paperinik.com 
 
 
 
Paperinik.Com  
Torna alla home page... - Leggi le Avvertenze e le Modalità d'uso 
 
(C)2001, 2016 Paperinik.com - Le immagini contenute in questo sito sono state realizzate dal PK.com team. Sono Copyright Paperinik.com e non possono essere riprodotte senza autorizzazione - I testi contenuti in questo sito possono essere riprodotti, purché citando e linkando la fonte www.Paperinik.com 
Segnala e diffondi Paperinik.Com - Scrivi a Paperinik.com